CRITICHE ALLE OPERE DEL PROGETTO IL COLORE DEGLI SFRATTATI

10-01-2015 23:23

url: permalink

C'è vita rappresa negli strati dipinti da Rita Vitaloni, e una massiccia dose di emotività inferta dentro a quel modo che l'artista ha di produrre una pittura di materia sciolta, dinamica, impreziosita da una ritmica personale che molto bene si presta a disarticolare il razionalismo fluido cromo-strutturante di un artista raffinato come Ian Davenport.
La sua mano gode nel ritrovare punti di convergenza con quella folgorante azione costruttiva che contraddistingue gran parte dei lavori di Shozo Shimamoto, dal quale peraltro deriva una coordinata e omogenea visione d'insieme parcellizzata dentro al dettaglio più minuto. E ciò che è più analitico negli acrilici della Vitaloni possiede sostanzialmente il suo peso preciso, in quanto rende collettivamente funzionante una psichedelico-chiassosa saturazione dello spazio contrassegnata da policromie avvincenti, perfettamente bilanciate tra scelta diretta e casualità accidentale non prevedibile, tra un preciso gusto ornamentale dei colori puri e il suo stesso deteriorarsi nell'interruzione ipo-armonica.
Simbolismi pitto-materici si accumulano, indicati nella spiccata espressività dei cretti spessi che spezzano o completano l'ordinamento cromatico imposto dall'artista, radicale e spontanea frantumazione che articola la massa colorata seguendo una propria conforme estensione in profondità. Alternativa è la sistemica spazio-pittorica che la Vitaloni utilizza all'interno della struttura circolare, hortus conclusus in cui la percezione cromatica è sminuzzata, il gesto evidente e scomposto, violento, letale e spesso modellato come una serie di squarci ripetutamente imposti alla materia colorata. Cerchio, geometria bidimensionale che con tecnica digitale si converte nel richiamo di una perfezione cosmica, sferica, cromo-grafia iridescente di un mondo che dentro la sua sicura iper-composizione nasconde un numero imprecisato di incognite.

Andrea Rossetti

Per la spiccata personalità artistica resa evidente da un linguaggio espressivo sapiente e dall'appassionata partecipazione emotiva.
La sua arte è frutto di un'attenta osservazione interiore, capace di risvegliare l'istinto percettivo del fruitore, permettendo di cogliere l'essenza più vera e profonda dell'opera.
Paolo Levi

L’insolita opera di Rita Vitaloni, frutto di un’ abile manipolazione dei colori, rappresenta l’apice di un sofferto percorso di vita che l’autrice è stata costretta a condurre e che ha segnato in maniera indelebile il proprio particolarissimo stile. La vivida sofferenza qui esplicitata , indubbiamente colpisce, dapprima come un duro colpo, ma poi permette di riflettere sugli innumerevoli casi della vita. L’uso del colore deve essere per lei assai netto, una sorta di shock sensoriale, che subito abbaglia e poi seduce. S’intuisce osservando, la solida struttura pittorica sottostante, sulla quale ci si può inerpicare senza scendere mai.
Le opere di Rita Vitaloni esprimono il desiderio dell’artista di esplorare da tutti i punti di vista la realtà; non soltanto quella che tutti noi quotidianamente vediamo, sentiamo o tocchiamo attraverso i nostri limitati sensi, ma anche un’altra realtà: “l’oltre” che non ci è possibile percepire direttamente.
Nelle sue opere è infatti possibile cogliere le sfumature che ci fanno intuire, lasciandoci estasiati , che esistono dimensioni confinanti, meravigliose, che ci contengono, che a volte si mostrano a noi, ma più spesso si celano.
Massimo Parodi

RITA VITALONI È un artista che è stata capace di interpretare, spiegare, e riordinare il caos dell'arte contemporanea, partecipando a creare quello che ad avviso di molti è il più interessante processo di ricerca, condivisione di idee e pensieri degli ultimi 30 anni: L'ARTE DIGITALE
Un'opera d'Arte di Rita VITALONI avvalendosi di un approfondito studio tecnologico diventa immortale; Un'opera d'Arte che non fa rimpiangere l'abbandono della tradizione, e generandola attraverso sofisticati processi di ricerca e sintesi ottiene una elaborazione digitale con valenze pittoriche del tutto inedite, allargando gli orizzonti espressivi e le possibilità narrative offrendo allo spettatore la possibilità di capire il mondo artistico con occhi diversi.
Così facendo i lavori di Rita VITALONI assumono valenza universale e raggiungono un nuovo vasto pubblico: e non solo gli osservatori che hanno nella rivoluzione tecnologica il loro credo di appartenenza.

Ass. Cult. VARAGGIO ART Luigi Cerruti




L'artista Rita Vitaloni segue l'istinto creativo, con ottima e suggestiva flessione cromatica, e ci rileva segni e simboli rivalutati dal suo inconscio.
La geometria virtuale tende al dialogo intuitivo, rimodellando gesto e colore in perfetta sintonia della sua natura esplorativa.
Mariarosaria Belgiovine

I new media sono opere costruite con tecnologie sia analogiche che digitali, compresi il web. Le pratiche digitali enfatizzano lo spirito decostruttivo del dionisismo in quanto la natura “live” del dispositivo digitale-privilegia un forte valore del contesto e al ruolo determinante dello spettatore, cioè rende queste nuove forme artistiche la “dimora” in cui non solo si smantellano le convenzioni del vedere, ma soprattutto del credere di vedere, si costruiscono così nuove modalità di rappresentazione e interferenze fra le arti.
Rita Vitaloni si rende agguerrita a far capire al fruitore che deve osservare attentamente l’immagine per poter poi inserirsi in un viaggio totalmente nuovo, e timoroso deve avere il coraggio di avventurarsi nel misticismo mediatico che le opere digitali forniscono. "Il rovesciare l'esperienza nel suo contrario, l'utile nell'inutile, il necessario nell'arbitrario, in modo che tale processo non arrechi danno e venga presentato solo nella spavalderia, ci diletta, perché ci libera momentaneamente dalla costrizione del necessario, dell'utile, di quanto è conforme all'esperienza. " ( Friedrich Nietzsche) l'arte digitale è stata modellizzata dal principio di azzerare quanto è conforme all'esperienza percettiva del soggetto, a partire dallo spaesamento provocato dai meccanismi di scardinamento della concatenazione narrativa sostituiti dall'interazione, dall'accelerazione, dalla sovrapposizione e dalla scomposizione del quadro. Possiamo affermare con certezza che la pioneristica battaglia di Rita Vitaloni riesce a scambiare proprietà tra l'immagine di un ritmo sonoro che viceversa diventa immagine.
Federica Pasini



Artista fortemente moderna e contemporanea, Rita Vitaloni si esprime sia attraverso le tecniche tradizionale che per mezzo della "Digital Art" raggiungendo in entrambi i casi risultati di straordinario livello.
Arte fortemente sentita, quella dell'artista ligure, vissuta giorno per giorno sulla propria pelle e sul proprio vissuto, come strada maestra per esternare emozioni e sentimenti e farsi, gradualmente, linguaggio artistico nuovo e coinvolgente. Linguaggio dove i colori, segni e materia acquistano valori e significati altamente simbolici, tutti legati alla vita e all'esistenza. Tutto, in Rita Vitaloni, si muove e si agita sulla materia e sul colore, una materia che non è mai statica ed inerte, ma dinamica e attiva, in continuo divenire e trasformazione. Nell'arte digitale, invece, si esprime con vere e proprie esplosioni cromatiche, che improvvise aperture e profondità che colpiscono per immediatezza e spontaneità di esecuzione.
Luciano Carini

L'energia dei colori mescolati al suo senso cromatico, riscoprono accostamenti e suggestioni tonali che sottolineano la sua ricerca.
L'espressione artistica si coniuga con il progetto Il Colore degli Sfrattati, determinato dalla richiesta di sensibilizzazione sulle denunce sociali, costruita con suggestiva poesia.
M. Jean Charles Spina

Benvenuti nell'universo di Rita Vitaloni...
Sono qui per cantare il suo colore.... sarete accolti, nelle sue Opere, dall'intensità dei toni, dalla bellezza della loro miscela che stupisce ogni momento!!!!poi buona passeggiata tra le immagini...se...se si ha ancora il diritto di sognare.....
Oggi ho contemplato la pittura di Rita, e sembra capace di sorprendermi, nella trasfigurazione delle figure, degli oggetti, è capaci di trasportarmi nella sua trasparenza iconografica...
Ogni momento, ogni pennellata una meraviglia!!!! questo è quello che voglio condividere con Voi... belle vibrazioni!!!!
I pigmenti, nei suoi dipinti si legano, si disintegrano, si scontrano e si dissolvono per catturare momenti, fremiti, emozioni.
Ogni pezzo dei suoi quadri è un lavoro originale e d'arte unica.
Questi dipinti sono dipinti utilizzando una varietà di design e di pittura singolari.
I suoi quadri hanno toni ricchi e colori con un disegno compositivo definito da audaci contrasti, effetti materici e flusso naturale di forma, linea e modello.
Rita Vitaloni usa l'arte come espressione del pensiero interiore, un rilascio di stati di tranquillità, dove esiste anche il caos, come la terra o l'origine della vita, dove esiste la libertà di movimento come espressione lirica astratta del movimento stesso, mescolate ad una sorta di meditazione che si percepisce nell'estetica sfrenata delle sue creazioni.
Ma anche, paesaggi immaginari immersi nel reale.
Vi invito a condividere questo viaggio.
Stanca della rappresentazione figurativa dei suoi soggetti preferiti, ha scelto di individuare il segno nella ricerca di una figurazione predefinita, di lasciarsi andare una realtà già osservata.
Tuttavia decostruisce la realtà osservata e/o distorta e la ricompone attraverso il suo spettro emozionale, e la sua immaginazione.
E forme d'arte diventano anche linee,quadrati, cerchi, triangoli, colori intrisi dell'energia spirituale dell'artista...
Una percezione tirata fuori da un paesaggio visivo di simboli, trascendente dalla semplice presenza di un'energia appassionata che nasce da trascorsi drammatici ma che si libera attraverso l'emozione del colore.
Maria Grazia Todaro 9-06-2016


Il colore prende forma ed è forma, e il soggetto, inteso in modo tradizionalista, quasi scompare.
L’artista Rita Vitaloni diventa magistralmente un’interprete dell’animo umano. Le atmosfere surreali spingono lo spettatore a meditare sull’essenza della vita e sul continuo gioco cromatico che come in un labirinto ci trasporta verso mondi lontani.
L’io interiore dell’artista è riflesso nelle raffigurazioni tridimensionali dal profondo afflato poetico e meravigliosamente rese dal geometrismo artistico di Rita Vitaloni. Le forme sono alchimie magiche di colori, intuite da una certa rielaborazione grafica. L’artista riesce, infatti, a regalarci emozioni sincere nel sostare di fronte alle sue opere, che parlano di una “Luce solare” in un vero e proprio movimento rotatorio, quasi fosse un vortice di luce, che sprigiona, come nello specchio della sua anima, le immagini del nostro tempo.
Rita Vitaloni è un’ artista che con le note della sua arte ci trasporta nell’immensità della sua arte, cosicché attraverso i suoi occhi lo spettatore contempla una nuova dimensione parallela di incantata bellezza.
Rita Vitaloni, artista Digital Graphic, esprime il contenuto interiore attraverso la dissoluzione estrema della realtà. Non si preoccupa di seguire modi o stili classici accademici, ma segue una via tutta personale che come in un vorticismo cosmico la porta in una nuova dimensione digitale, dove anche il colore assume un potere evocativo soprannaturale, dando ad esso un ruolo centrale nella costruzione di opere in movimento dal forte impatto emotivo.
Le sue opere, che seguono il progetto "Il Colore degli Sfrattati" diventa un vero e proprio "Manifesto culturale" dove la tecnologia metafisica diventa tridimensionale "La fonte delle Brame", dal forte impianto monocromatico. Rita Vitaloni grazie alle sue opere mette in relazione mondi possibili per creare, attraverso una personale interpretazione della realtà, un mondo originale ed unico in cui forma e colore si accordano perfettamente sulla tela dando vita a una nuova dimensione.
Prof. Giuseppe Maci
Tra Digital Art Graphic e dripping, in bilico tra le nuove tecnologie degli universi digitali e l’espressionismo astratto: Rita Vitaloni si muove sul filo di tecniche e storie artistiche diverse riuscendo a coniugare tutto in una forte sintesi espressiva. La capacità di porsi in risonanza con un mondo interiore vasto e articolato e trasporlo in forme astratte dall’intenso simbolismo è il fil rouge che attraversa e mette in connessione le immagini create dall’artista ligure. Tutto compartecipa all’elaborazione di un sistema espressivo che sembra essere fatto della stessa materia di cui sono fatte le emozioni, attraverso danze pittoriche e virtuosismi grafici, l’artista ripercorre i moti dell’animo in un spazio senza confini. L’impianto cromatico variegato e intenso dominato dal rosso contribuisce inoltre alla sensazione di un’arte specchio sincero di passioni, dolori, vita. Un rosso di fuoco che pervade le opere grafiche e che sboccia come rose purpuree nelle tele, simbolo di una indomita resistenza alle avversità , di una esistenza che si fa avanti nonostante tutto, nel segno dell’arte e della bellezza.
Dott.ssa Diana Cardaci

search

pages

loading